Fattura elettronica: come visualizzare e stampare gratis

Questo tutorial spiega come poter visualizzare e stampare gratis una fattura elettronica ricevuta in formato xml senza dover acquistare costosi software. Nella seconda delle due soluzioni proposte viene svolto un utile approfondimento per la conoscenza di alcuni concetti basilari relativi alla visualizzazione, stampa e utilizzo del formato XML.Se hai ricevuto una fattura elettronica in formato xml molto probabilmente non riuscirai ad aprirla. Il mercato propone software a pagamento per effettuare la visualizzazione e stampa della fattura elettronica. Esistono anche alternative semplici e gratuite delle quali ti illustriamo il funzionamento in questo articolo.

La prima soluzione è la più semplice ma richiede un passaggio in internet, perciò rispetto alla seconda soluzione comporta un lieve dispendio di tempo maggiore. Perciò consigliamo questa soluzione a quanti devono visualizzare e/o stampare un numero ridotto di fatture.

I passi da seguire sono:

  1. Salvare la fattura elettronica in una cartella del vostro PC dove la potete ritrovare facilmente.
  2. Fare click qui per collegarsi alla pagina web del “Visualizzatore di file del sistema di interscambio”
  3. Fare click sul pulsante “Scegli file” accanto alla dicitura ” file fattura da visualizzare
  4. La finestra che si apre è del tutto simile a quella che avete usato tante volte per scegliere l’allegato di un messaggio di posta elettronica. Utilizzate la finestra di esplorazione per scegliere la fattura da visualizzare, navigando fino alla cartella dove avete salvato in precedenza la fattura (ad es. in Documenti oppure in Download oppure Desktop, ecc. ecc.)
  5. Dopo aver scelto la fattura da visualizzare dovete digitare il codice di sicurezza, copiando le lettere e numeri che compaiono nell’apposito riquadro. Si tratta di una misura di sicurezza per evitare l’utilizzo della pagina da parte di robot malevoli.
  6. A questo punto facendo click sul pulsante “Visualizza” si aprirà una nuova pagina che visualizza la fattura. Nel primo riquadro sono contenuti i dati della trasmissione, del Fornitore e del Cliente. Nel secondo riquadro sono contenuti tutti gli altri dati specifici della fattura (data, numero, causale, valore, IVA, ecc. ecc.)
  7. Fare click sul pulsante “Stampa” per stampare la fattura oppure su “Visualizza altro file” per tornare al punto 2 al fine di visualizzare una fattura diversa.

Passiamo ora alla seconda soluzione. Occorre sapere che la fattura è scritta in base alle regole del formato XML. Infatti se il vostro PC è impostato per nascondere le estensioni dei file (parte finale dopo il punto del nome del file), allora facendo click destro sul file e poi scegliendo proprietà, vi accorgerete che il nome del file della fattura termina con “.xml”. Questo particolare tipo di documento non è concepito per essere letto dalle persone, ma per essere acquisito da un database, cioè da un insieme di tabelle che consentono la conservazione e ricerca dei dati. Tuttavia esiste un apposito foglio (detto “foglio di stile”) che trasforma automaticamente questo particolare formato in un formato leggibile e stampabile dalle persone. Perciò una volta saputo quanto sopra, possiamo leggere e stampare le fatture elettroniche in modo molto veloce, senza dover passare per internet e senza usare costosi programmi. E’ sufficiente seguire i passaggi sotto riportati. Questa seconda soluzione è consigliabile a chi deve leggere e stampare molte fatture e perciò desidera farlo direttamente dal proprio pc senza passare per internet.

I passi da seguire sono:

  1. Salvare la fattura elettronica in una cartella del vostro PC dove la potete ritrovare facilmente.
  2. Salvate il foglio di stile che trovate qui nella stessa cartella dove si trova la fattura. A seconda del tipo di fattura elettronica del vostro caso, salvate il foglio di stile per “Fattura PA” (fattura inviata a pubblica amministrazione) oppure il foglio di stile per “Fattura Ordinaria” (fattura inviata a persona privata, ditta, ecc.). Ciò vi consentirà d visualizzare la fattura elettronica secondo il foglio di stile proposto dall’Agenzia delle Entrate. Come vedremo ai passaggi successivi è possibile utilizzare anche modalità di formattazione diverse che comunque conservano inalterati tutti i dati obbligatori.
  3. Fare doppio click sulla file della fattura per visualizzarla. Nel caso in cui si riceva un messaggio di errore (nessuna applicazione è associata a questa estensione) allora occorre fare click destro sul file della fattura elettronica e scegliere “Apri con” quindi scegliere Internet explorer o altro browser internet (ad es. Firefox, Chrome o altro). Nel caso che il browser scelto non consenta di visualizzare la fattura elettronica, allora ripeter il presente passaggio scegliendo un browser diverso.
  4. Se invece la fattura viene aperta ma non si visualizza correttamente, in particolare se come prima riga si visualizza un messaggio che evidenzia che “nessun foglio di stile è associato al file” allora occorre associare il foglio di stile come al passaggio successivo.
  5. Aprire con il blocco notes la fattura e incollare dopo la riga <?xml version=”1.0″ encoding=”UTF-8″ ?> la riga seguente: <?xml-stylesheet type=”text/xsl” href=”fatturaordinaria_v1.2.xsl” ?>
  6. Ricontrollare la riga dopo averla incollata: le virgolette (“) non devono essere in corsivo, in tal caso cancellarle e digitarle manualmente (in genere si trovano sopra al tasto 2 della tastiera)
  7. E’ possibile scrivere un proprio foglio di stile per visualizzare la fattura elettronica secondo una formattazione differente oppure è possibile procurarsi un foglio di stile diverso. Ad esempio facendo click qui e poi su “Foglio di stile” è possibile utilizzare il foglio di stile predisposto dall’Associazione nazionale produttori di software gestionale e fiscale. Tale foglio consente di visualizzare anche l’arricchimento informativo introdotto all’interno delle fatture elettroniche da tutti i software gestionali che aderiscono allo standard Assosoftware.
  8. Una volta visualizzata correttamente la fattura elettronica all’interno del proprio internet browser è possibile fare click destro e poi scegliere “Stampa”.

CONCLUSIONE:

E’ possibile visualizzare e stampare le fatture elettroniche in maniera semplice e gratuita senza dover acquistare e imparare ad utilizzare costosi software. Nel presente tutorial sono state proposte due soluzioni, la prima adatta per chi ha poche fatture da gestire o comunque può accedere ad internet per utilizzare l’applicazione gratuita di visualizzazione e stampa fatture. La seconda soluzione è invece adatta per chi ha molte fatture e non volendo utilizzare l’applicazione internet sceglie di salvare il foglio di stile all’interno del proprio pc (nella stessa cartella di ogni fattura oppure in un percorso di rete sempre accessibile).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento